I sintomi

bordo pagina

Il dolore è uno dei segni della malattia. All’inizio i dolori si manifestano soprattutto durante le mestruazioni ma poi diventano progressivamente più forti e a volte anche intollerabili e cronici. Alcuni sintomi della malattia, che vanno considerati come campanello dall’allarme sono:

  • dolori intensi durante il flusso e/o in fase ovulatoria
  • dolore lombare;
  • dolore durante i rapporti sessuali, alla defecazione e alla minzione;
  • astenia e spossatezza;
  • infertilità;
  • sintomi gastrointestinali;
  • cefalea, nausea

L’endometriosi progredisce in generale con il passare del tempo. Si formano ulteriori focolai della malattia e aumentano i disturbi. In queste zone di endometriosi, il ciclo mensile, con i suoi sanguinamenti, provoca una reazione infiammatoria che si estende nella zona circostante.

Esiste anche l’endometriosi localizzata all’interno dell’utero, definita adenomiosi, che consiste nella migrazione di cellule dell’endometrio all’interno del miometrio cioè quel tessuto muscolare che costituisce la parete dell’utero. La presenza di adenomiosi è spesso causa di intenso dolore durante il flusso mestruale e può essere associata a sanguinamenti abbondanti o perdite ematiche intermestruali.