Endometriosi e psicologia

L’endometriosi è una malattia che colpisce le donne sia fisicamente che psicologicamente. La qualità di vita delle donne affette da endometriosi può essere tendenzialmente peggiore rispetto alla media della popolazione a livello personale, emotivo o professionale sia per la sofferenza fisica che per le difficoltà psicologiche connesse alla malattia: il dolore può venire banalizzato o non compreso da chi sta attorno alla donna aumentandone il senso di disagio. Inoltre depressione, ansia, paura del dolore, difficoltà nell’immagine corporea e con il proprio vissuto femminile sono stati d’animo frequenti nella malattia. È una sofferenza individuale a cui va dato valore ma può anche essere una sofferenza di coppia: in alcuni casi si va incontro a infertilità, i dolori condizionano la vita sessuale e relazionale portandosi dietro un bagaglio di emozioni negative, quali paura, rabbia o senso di colpa. Il lavoro psicologico consiste innanzitutto nell’ascoltare il dolore e la sofferenza della donna cercando di dargli un senso ed un significato che la aiutino ad affrontarlo, elaborare le problematiche specifiche di ognuna (es. se ci sono problemi nel concepimento, dolori durante un rapporto sessuale ecc…), ridurre il livello di stress.

Dr.Petra Senesi, psicologa-psicoterapeuta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>