Diagnosi

bordo pagina

Il tempo medio per la diagnosi di endometriosi è di alcuni anni.

Il dolore mestruale spesso viene considerato normale e parte integrante dell’essere donna, purtroppo non tutti i medici di base e ginecologici hanno una conoscenza approfondita della malattia, la natura stessa della malattia, il suo subdolo manifestarsi, le diverse forma che può assumere e la difficoltà di studio rendono ancora più difficile il compito del medico nel diagnosticarla.

Spesso il sospetto clinico e la sintomatologia della paziente sono l’unica indicazione all’intervento in assenza di una conferma diagnostica da parte degli esami strumentali. Per tale ragione il rapporto medico paziente deve essere basato sulla fiducia, sul colloquio, sulla conoscenza della malattia, sulle possibilità terapeutiche che devono essere ben illustrate alla paziente. Ogni caso di endometriosi è unico, per questo l’iter terapeutico deve essere personalizzato.

Per la diagnosi è quindi fondamentale il colloquio clinico approfondito con attenzione alla sintomatologia , la visita ginecologica, l’ecografia trans vaginale e l’ eventuale risonanza magnetica nucleare.